Il Calcio, importante a tutte le etą
Pillole di alimentazione
Si pensa sia importante solo per le donne e solo ad una certa età, ma una buona riserva di calcio è fondamentale per il nostro benessere.
 
 
IL CALCIO, IMPORTANTE A TUTTE LE ETÀ.
Il calcio fa parte dei macroelementi presenti in discrete quantità nell’organismo umano e il fabbisogno cambia in base all’età dai 260 mg al giorno nei lattanti ai 1200 mg al giorno nelle donne in gravidanza e durante l’allattamento (tabelle LARN). Si tratta di un minerale essenziale che si trova prevalentemente nello scheletro (circa il 99%) e in minima parte in circolo e nel tessuto muscolare, dove svolge importanti funzioni come la trasmissione dell’impulso nervoso, la contrazione muscolare, partecipa al funzionamento di diversi enzimi e funziona da segnale intracellulare per alcuni ormoni. In giovane età la capacità di assorbimento intestinale del calcio è molti elevata perché il fabbisogno è maggiore e perché la maggior parte della massa ossea viene accumulata entro i 18-20 anni, con i picco di mineralizzazione raggiunto intorno ai 30 anni. Un’alimentazione equilibrata, oltre alla costante pratica di attività sportiva, sono il mezzo principale per garantire al nostro corpo la copertura dei fabbisogni e permettere all’organismo di svilupparsi in modo corretto. Non solo latte e formaggio sono ricchi di calcio, ma anche la frutta secca (in particolare nocciole, noci, pistacchi, mandorle), i cereali integrali (in particolare nel germe dei chicchi si trovano numerosi minerali, vitamine, antiossidanti), pesci azzurri e alghe.
Non è necessario quindi eccedere con il consumo di formaggi, rischiando di alzare i livelli di colesterolo nel sangue, ma è sufficiente avere un’alimentazione varia ed equilibrata e ricordarsi di consumare piccoli spuntini a base di frutta secca e frutta disidratata (come i fichi) per fare scorta di calcio e di altri micronutrienti essenziali.