La frutta di stagione: le albicocche
Pillole di alimentazione
la nostra esperta ci parla questo mese dell’ALBICOCCA, un frutto comune sulle nostre tavole ma alle cui qualità, proprio per abitudine, non prestiamo la dovuta attenzione. È facile da trasportare e da consumare sia fresco che disidratato, oltre che a casa quindi non dovrebbe mai mancare nelle nostre attività all’aperto.
 
La frutta di stagione: le albicocche.
Come sapete ogni stagione ci offre frutta e verdura di colori diversi ed ogni colore racchiude caratteristiche nutrizionali differenti. Giugno porta con sè l’arrivo dell’estate e le albicocche sono uno dei simboli di questa stagione calda e ricca di frutta colorata. Le albicocche in particolare sono ricche di beta carotene, un pigmento vegetale, che nel nostro organismo viene metabolizzato in vitamina A. Il betacarotene è una molecola liposolubile e quindi il suo assorbimento è facilitato se all’interno del pasto sono presenti dei lipidi: il mix di frutta secca e frutta disidratata garantisce quindi un suo ottimale assorbimento.
 
Più di altri carotenoidi, famiglia a cui appartiene, il betacarotene ha proprietà antiossidanti, vista la sua capacità di contrastare l’azione negativa che i radicali liberi hanno sul nostro organismo. In quanto precursore della vitamina A, contribuisce alle molteplici funzioni che quest’ultima svolge tra cui la sintesi delle glicoproteine che costituiscono, ad esempio, la parete cellulare, permettendo la comunicazione tra le cellule, o ancora la crescita e il differenziamento cellulare in ossa, occhi, apparato riproduttivo. Infine, l’introduzione di betacarotene attraverso l’alimentazione sembrerebbe contribuire alla protezione della pelle durante l’esposizione ai raggi solari: nella stagione estiva diventa quindi indispensabile fare scorta di frutta e verdura di colore giallo-arancio, soprattutto quando si ha in previsione una vacanza al mare o in montagna.